Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Elezioni francesi 2022: gli elettori scelgono tra Macron e Le Pen

Elezioni francesi 2022: gli elettori scelgono tra Macron e Le Pen

Le agenzie elettorali francesi hanno previsto che il presidente centrista Emmanuel Macron avrebbe vinto il secondo turno delle elezioni presidenziali francesi domenica, sconfiggendo la rivale di estrema destra Marine Le Pen in una gara difficile che è stata oscurata dalla guerra in Ucraina e ha visto un aumento del sostegno francese per lui. idee estreme.

Se le previsioni saranno confermate dai risultati ufficiali, Macron sarà il primo presidente francese a vincere un secondo mandato in 20 anni, dopo Jacques Chirac nel 2002. Ma dovrà affrontare un Paese diviso e una battaglia per mantenere la maggioranza parlamentare alle elezioni legislative in Giugno.

Cinque anni fa, Macron ha ottenuto una vittoria schiacciante diventando il presidente più giovane della Francia all’età di 39 anni. Il margine dovrebbe essere inferiore questa volta: le agenzie elettorali, Harris e Ifop hanno previsto che Macron avrebbe vinto con il 57% al 58,5% dei voti. Con Le Pen che ottiene tra il 41,5% e il 43%.

Questo è un aggiornamento urgente di notizie. Di seguito è riportata una precedente storia di AP.

Dai villaggi rurali alle città animate, domenica gli elettori francesi hanno scelto tra due radicalmente diversi Il futuro del loro paese, con il presidente Emmanuel Macron che offre una visione centrista e filo-europea se rieletto mentre Marine Le Pen, anti-destra di estrema destra, promette cambiamenti drastici per la Francia e i suoi alleati se diventa la prima presidente donna del paese.

Tutto questo sta avvenendo nel mezzo delle ricadute dell’invasione russa dell’Ucraina, che ha fatto salire vertiginosamente i prezzi di cibo, carburante e altri beni di prima necessità in Francia, un paese dell’UE che negli ultimi anni ha assistito ad accese proteste per la disuguaglianza economica.

La più grande incognita è stata in che modo gli elettori che hanno sostenuto gli altri 10 candidati presidenziali squalificati al primo turno avrebbero votato questa volta – o anche se avrebbero votato del tutto. Il secondo round è un ballottaggio presidenziale in cui il vincitore prende tutto tra i due familiari contendenti che si sono affrontati nel 2017.

READ  Gli inglesi pagano $ 8,60 al gallone rispetto ai $ 125 per la benzina per fare il pieno di un'auto di famiglia

Solo tre ore prima della chiusura degli ultimi seggi elettorali, l’affluenza alle urne è stata del 63%, in calo di due punti rispetto allo stesso periodo di cinque anni fa.

miniatura del video di YouTube

Molti elettori francesi hanno trovato la rivincita del 2022 meno convincente rispetto al 2017, quando Macron era un’incognita, non avendo mai ricoperto una carica elettiva. Gli elettori di sinistra – incapaci di identificarsi con il presidente centrista o con la violenta piattaforma nazionalista di Le Pen – sono stati angosciati per la scelta domenica. Alcuni con riluttanza si sono diretti alle urne solo per fermare Le Pen e esprimere i loro voti poco divertenti per Macron.

“L’ultima opzione era peggiore”, ha detto Stephanie David, l’addetta alla logistica che ha sostenuto un candidato comunista al primo turno.

Fu una scelta impossibile per il pensionato Jean-Pierre Roux. Avendo anche votato per il comunismo al primo turno, domenica ha lanciato una busta vuota nell’urna, ignorando le politiche di Le Pen e quella che vedeva come l’arroganza di Macron.

“Non sono contrario alle sue idee, ma non sopporto questa persona”, ha detto Rowe.

Cercando di diventare il primo presidente della Francia in 20 anni a vincere la rielezione, Macron, 44 anni, è andato alle urne con un ampio margine nei sondaggi di opinione, ma non è in grado di assicurarsi una vittoria da un elettorato fratturato, ansioso e stanco. La guerra in Ucraina e la pandemia di COVID-19 hanno colpito il primo mandato di Macron, così come mesi di violente proteste contro le sue politiche economiche.

Le turbolenze creano terreno fertile per Le Pen, che sta facendo il suo terzo tentativo di diventare la prima presidente donna della Francia. Ha condotto una vigorosa campagna sulle questioni del costo della vita e ha ottenuto profondi successi tra gli elettori operai, nelle comunità rurali disamorate e negli ex centri industriali.

READ  4 appunti dal primo viaggio presidenziale di Biden in Asia

Anche se il 53enne Le Pen si ferma al palazzo presidenziale dell’Eliseo, il punteggio più alto di domenica sarà comunque una vittoria per l’estrema destra. Macron ha battuto facilmente Le Pen nel 2017 – dal 66% al 34% – ma il risultato dovrebbe essere più vicino questa volta.

Era così vicino che alcuni elettori si sono sentiti in dovere di uscire domenica per impedirne l’ascesa.

Marianne Arbery, votando a Parigi, ha votato per Macron “per evitare un governo che si ritrova con fascisti e razzisti”.

“C’è un pericolo reale”, ha detto il 29enne.

Essendo l’unica potenza nucleare nell’Unione Europea, il risultato è stato che la Francia è stata osservata in tutto il blocco di 27 nazioni, che – insieme alla guerra della Russia in Ucraina – è alle prese con la peggiore crisi di sicurezza dalla seconda guerra mondiale. La Francia ha svolto un ruolo di primo piano negli sforzi internazionali per punire la Russia con sanzioni e fornire all’Ucraina sistemi d’arma. I legami di Le Pen con la Russia sono diventati un problema durante la campagna, sollevando interrogativi su come avrebbe affrontato il Cremlino se fosse stata eletta.

Hanno diritto al voto circa 49 milioni di elettori. I primi risultati sono attesi domenica sera.

Le Pen ha votato nella città settentrionale di Henin-Beaumont, nel cuore industriale della Francia in difficoltà.

“Sono calmo”, ha detto. “Ho fiducia nei francesi”.

Macron ha votato nella località turistica di Le Touquet sul Canale della Manica e ha espresso il suo voto strizzando l’occhio alle telecamere.

Facendo appello agli elettori della classe operaia alle prese con l’aumento dei prezzi, Le Pen ha promesso che l’abbassamento del costo della vita sarebbe stata la sua priorità se eletta. Ha detto che la presidenza di Macron ha lasciato il paese profondamente diviso, riferendosi al movimento di protesta dei gilet gialli che ha scosso il suo governo prima della pandemia di COVID-19.

READ  Wordle 335 20 maggio Suggerimenti - Lottando con Wordle oggi? TRE INDIZI PER AIUTARE A RISPONDERE | giochi | intrattenimento

Macron ha cercato di fare appello agli elettori immigrati e delle minoranze religiose, in particolare a causa delle politiche proposte da Le Pen che prendono di mira i musulmani e mettono i cittadini francesi al primo posto per lavoro e benefici.

Macron ha anche propagandato i suoi risultati ambientali e climatici per attirare i giovani elettori che hanno sostenuto i candidati di sinistra al primo turno ma erano spesso ambivalenti nel migliore dei casi e arrabbiati nel peggiore dei casi per la rivincita. Macron ha affermato che il suo prossimo primo ministro si occuperà della pianificazione ambientale mentre la Francia si sforza di diventare carbon neutral entro il 2050.

Le Pen, un tempo considerato uno scettico sul cambiamento climatico, vuole eliminare i sussidi alle energie rinnovabili. Si è impegnata a smantellare i parchi eolici e a investire nel nucleare e nell’energia idroelettrica.

___

I giornalisti dell’Associated Press Thomas Adamson ed Ellen Ganley a Parigi, Michelle Spengler di Henin Beaumont e Alex Turnbull di Le Touquet hanno contribuito a questo.

___

Segui la copertura di AP sulle elezioni francesi su https://apnews.com/hub/french-election-2022