Gennaio 28, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Cosa succede a Elon Musk e alle auto elettriche se Tesla muore?

Tesla ha avuto un 2022 difficile, per non dire altro.

tutto da Economial inflazioneper me Invasione russa dell’Ucraina Un colpo dopo l’altro è stato inferto al produttore di auto elettriche e al resto dell’industria tecnologica e automobilistica in generale. Tuttavia, le recenti azioni del CEO dell’azienda, Elon Musk, sono le seguenti il suo riluttante acquisto di Twitter, Hanno appena trascinato l’assediata Tesla nelle trincee più profonde della crisi finanziaria. Infatti, Tesla ha perso ca 70 per cento del suo valore di mercato tutto l’anno finora.

È una rapida inversione di tendenza rispetto a solo un anno fa, quando, Il suo valore è stimato in circa 1 trilione di dollariSembra che tu non possa sbagliare. alcuni sono La leadership di Musk è stata messa in discussionementre altri vanno oltre, ipotizzando che questo potrebbe essere solo l’inizio della fine per Tesla.

Non si può negare l’impatto che l’azienda ha avuto nella produzione e vendita di veicoli elettrici. Dopotutto, ha fatto qualcosa che una volta sembrava impossibile: convincere il pubblico che i veicoli elettrici sono piuttosto fighi, in effetti. Ora le vecchie case automobilistiche stanno recuperando il ritardo per convincere i clienti ad acquistare i propri veicoli elettrici.

Tesla ha rivoluzionato il modo in cui il mondo vede e guida i veicoli elettrici, ma con le spalle al muro e la situazione finanziaria che sembra ancora più cupa a causa del tweet, potremmo presto trovarci in una situazione in cui il più grande nome del gioco è andato pancia in su.

Cerchiamo di essere chiari: c’è una possibilità abbastanza piccola che ciò accada… ma se succedesse?

READ  Le azioni guadagnano con il miglioramento del sentiment, grezzo a $ 120

Come creare (e far scoppiare) la bolla dei veicoli elettrici

Per comprendere l’impatto della scomparsa di Tesla sul futuro delle auto elettriche, è importante comprendere esattamente come siamo arrivati ​​qui.

“Do molto merito a Elon Musk. Ha reso le auto elettriche quasi da solo affascinanti ed eccitanti”, ha detto a The Daily Beast Raghunathan “Raj” Rajkumar, professore di ingegneria elettrica e informatica e ricercatore di veicoli autonomi presso la Carnegie Mellon University. . E fare la cosa giusta per il pianeta.”

Tuttavia, questa era un’arma a doppio taglio. Musk ha entusiasmato Tesla con bolle e promesse elevate, anche se un po’ irrealistiche, su Twitter. Raffina un esercito di Elon Stanz Disposto a fare la guerra per lui online per difendere le sue aziende dal più piccolo degli svantaggi. Nel frattempo, le auto alla fine hanno venduto bene. Tutto ciò ha portato alla combinazione perfetta per alimentare l’ascesa delle azioni di Tesla nella stratosfera come tanti razzi SpaceX.

Se Tesla crollasse e fallissero completamente, penso che si ballerebbe per le strade di ogni gigante [automaker] sul pianeta.

Sand Monroe

Ma il valore è sempre stato al massimo scarso. Non è che le altre case automobilistiche non produrranno mai auto elettriche. Così la capitalizzazione di mercato di Tesla divenne una bolla di proporzioni epiche.

Lo stesso Musk è stato una delle persone che ha infilato un ago e ha finito con l’acquisizione della sua piattaforma di social media preferita, Twitter.

“Era solo una totale assurdità”, ha aggiunto Rajkumar. “Alla fine della giornata, il business deve essere un business. Prima o poi, le cose che salgono devono scendere, ed è quello che vediamo, e continueremo a vedere”.

READ  I prezzi del gas in California hanno raggiunto un livello record. Il gas da $ 5 potrebbe arrivare presto

Ci sono anche fattori economici di base. La domanda è bassa su tutta la linea a causa dell’economia in difficoltà. Inoltre, il mercato sembra completamente diverso rispetto a un anno fa. Tesla non è più l’unico cavallo in gara. L’industria delle auto elettriche è molto più grande ora e, con l’aggiunta della concorrenza, Musk sta iniziando a sentire la pressione che è solo una questione di tempo.

Affondare quel sentimento: l’acquisizione involontaria di Twitter da parte di Elon Musk ha causato più turbolenze e instabilità nelle finanze di Tesla.

GT

Un mondo senza Tesla

Dato il profondo impatto di Tesla sull’industria automobilistica e sulle abitudini dei consumatori, non c’è davvero dubbio che avrà un profondo impatto negativo sul futuro dei veicoli elettrici.

“Se Tesla crolla e fallisce completamente, penso che si ballerà per le strade di ogni gigante [automaker] sul pianeta”, ha dichiarato a The Daily Beast Sandy Monroe, ingegnere automobilistico indipendente, consulente ed esperto industriale.

Monroe è noto per i suoi famosi rapporti sugli incidenti che forniscono un’analisi incredibilmente dettagliata di vari veicoli. la sua brillante recensione Tesla Model Y nel 2020 Ne è derivato non solo il suo ottimismo sul futuro dell’azienda, ma anche sui veicoli elettrici in generale. Qualche anno fa aveva predetto che i veicoli elettrici avrebbero preso forma Più del 50% di tutti i veicoli sul mercato entro il 2030. Grazie al successo di Tesla, ha aggiornato questa previsione al 2028.

Tuttavia, Monroe ammette che se Tesla andasse in bancarotta, non si verificherebbe mai alcuna previsione e “si allontanerebbe definitivamente dai veicoli elettrici”.

Questo perché, per lui, la caduta di Tesla estinguerebbe il proverbiale fuoco sotto il culo di ogni casa automobilistica legacy per concentrarsi su tecnologie nuove ed emergenti, e invece le motiverebbe a tornare a quelle più vecchie. Non c’è più la spinta a costruire nuove fabbriche e dedicare così tante delle loro risorse alla ricerca e allo sviluppo di batterie, stazioni di ricarica e motori elettrici. Anche le autorità di regolamentazione sarebbero molto meno incentivate a modificare le infrastrutture energetiche e di trasporto del paese.

In generale, assisteremo a un ritorno ai gas serra che consumano naturalmente molti gas. “Se Tesla fallisce, guardi quanto velocemente va il gasdotto Keystone”, ha aggiunto Monroe.

La valutazione di Rajkumar non è poi così male. Crede che le tecnologie e le innovazioni sostenute da Tesla alla fine rimarranno. Dopotutto, i consumatori vogliono già veicoli elettrici più che mai —Questo numero dovrebbe solo crescere. Anche le case automobilistiche lo vedono e sono disposte a trarne vantaggio.

“L’industria automobilistica globale si sta concentrando sui veicoli elettrici ora e molte aziende stanno annunciando pubblicamente che passeranno a una linea di prodotti completamente elettrici. Non credo che si fermerà presto”, ha affermato Rajkumar. Tuttavia, riconosce che non è chiaro se molti lo faranno Alcuni degli obiettivi fissati dalle case automobilistiche sono realistici a causa dell’infrastruttura di ricarica inadeguata e del lento tasso di adozione dei veicoli elettrici da parte dei consumatori in generale.

L’unico vero vincitore che emergerà dalla morte di Tesla sarà la Cina. Il paese sta già compiendo sforzi concertati verso l’elettrificazione delle infrastrutture di trasporto, con obiettivi raggiunti 40 percento di tutti i veicoli Venduti a livello nazionale per essere veicoli elettrici entro il 2030 e avere abbastanza stazioni di ricarica per il servizio Più di 20 milioni di veicoli.

Ciò potrebbe causare una sorta di situazione geopolitica da tartaruga e lepre, ha affermato Monroe, in cui la Cina recupera il ritardo e presto supera di gran lunga il mondo occidentale, eclissando alla fine gli Stati Uniti assonnati con tecnologie come i veicoli elettrici che saranno vitali per il nostro futuro collettivo.

“La Cina sopravviverà”, ha spiegato Monroe. Ha aggiunto che potremmo arrivare al punto in cui gli Stati Uniti hanno relativamente pochi veicoli elettrici perché siamo stati così concentrati sui guadagni a breve termine.

1447611843

I dipendenti lavorano su una catena di montaggio di veicoli elettrici presso lo stabilimento di Dayun Automobile Co., Ltd. l’8 dicembre 2022 a Yuncheng, nella provincia cinese dello Shanxi.

GT

Tesla morirà un altro giorno

Il futuro potrebbe sembrare alquanto incerto per Tesla, ma è probabile che sopravviva all’attuale recessione. Certo, potrebbe non raggiungere il picco di trilioni di dollari raggiunto l’anno scorso (almeno per un po’), ma probabilmente lo farà.

“Non c’è modo che Tesla possa alzare la pancia”, ha detto Monroe. “Semplicemente non succede.” Ha aggiunto che ci sono due fattori principali dietro la continua leadership dell’azienda.

Il primo è in realtà muschio. Sebbene le sue buffonate su Twitter possano sconvolgere molti (inclusi gli investitori in azioni Tesla), non si può negare che abbia contribuito a rivoluzionare e sostenere le industrie da cui il mondo dipenderà maggiormente in futuro: auto elettriche e viaggi nello spazio. Se riesce a staccarsi dall’albatro dei social media che gli è stato avvolto intorno al collo, potrebbe essere in grado di aiutare Tesla a far passare rapidamente e ben oltre il 2030 un affollato mercato di auto elettriche.

Monroe ha detto che il secondo sono i bambini. Sì, bambini. Crede che i bambini, più di qualsiasi altro indicatore di mercato, tendenza azionaria o consulente McKinsey, indichino con precisione la strada verso il futuro di cose come le automobili e, per estensione, Tesla.

“Se parli con i bambini, capiranno improvvisamente cosa non gli piace”, ha detto. “Non mi piace l’odore della benzina. Non mi piace il fumo nero che esce dall’auto. Voglio fare di più per l’ambiente. Ecco perché non credo che Tesla se ne andrà.”