Luglio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Con il previsto ritorno di LeBron James, i Lakers devono offrirgli aggiornamenti significativi nel roster

Con il previsto ritorno di LeBron James, i Lakers devono offrirgli aggiornamenti significativi nel roster

La stagione 2024 dei Los Angeles Lakers è iniziata con una nota incoraggiante.

Hanno assunto un giovane e brillante allenatore in JJ Redick. Hanno acquisito Dalton Knecht tra i primi 10 potenziali clienti con la scelta numero 17 nel Draft NBA 2024. Hanno fatto la storia unendo LeBron James con suo figlio maggiore, Bronny James, con la loro 55a scelta D’Angelo Russell, forse il più grande domino della loro offseason, ha rinunciato, dando loro un contratto in scadenza di medie dimensioni da scambiare.

Poi, sabato, quasi cinque ore prima della scadenza delle 17:00 (ET), LeBron James ha rinunciato al suo contratto con l’intenzione di firmare nuovamente con i Lakers, secondo il Daily Mail. L’atleta“Sham Charania.” L’atleta Rapporti precedenti dicevano che i Lakers volevano indietro James ed erano aperti a offrire qualsiasi tipo di contratto preferisse.

La decisione di James di uscire dalla lega è un’altra vittoria per i Lakers, che potrebbero risparmiare almeno 1,5 milioni di dollari dal loro budget non esercitando la sua player option da 51,4 milioni di dollari per la prossima stagione. (La controparte per James è che ha il diritto di aggiungere una clausola di divieto di scambio al suo contratto, che gli consentirebbe di controllare il suo futuro.)

James potrebbe essere disposto ad accettare un taglio salariale maggiore se permettesse ai Lakers di aprire l’eccezione di medio livello per i non contribuenti (del valore di circa $ 12,9 milioni) ai giusti tipi di giocatori, secondo Bleacher Report. L’agente di James, il CEO di Klutch Sports, Rich Paul, ha detto a ESPN che il suo cliente sarebbe disposto a prendere uno sconto solo per un “giocatore di impatto”, con James Harden, Klay Thompson e Jonas Valanciunas che sono stati segnalati nomi che si adattano al conto. Escludere i non contribuenti di livello medio significherebbe un taglio significativo dello stipendio per Harden e Thompson, in particolare.

Tuttavia, c’è un interesse reciproco tra Lakers e Thompson L’atletaQuesto è stato segnalato per la prima volta da Charania e Anthony Slater.

Thompson, originario della California meridionale, è il figlio di Mikal Thompson, che ha giocato per gli Showtime Lakers dal 1987 al 1991 ed è l’attuale commentatore dei colori della squadra. Il più giovane Thompson, 34 anni, è un quattro volte campione NBA e uno dei più grandi tiratori di tutti i tempi. Thompson ha trascorso le sue 13 stagioni professionistiche con i Golden State Warriors, ma il rapporto si è interrotto al punto che è probabile che Thompson se ne vada. Lo inseguono Lakers, Dallas Mavericks e Los Angeles Clippers.

READ  La NFL giocherà per la prima volta due partite pomeridiane e un torneo in prima serata il giorno di Natale

Se James usasse la detrazione dei Lakers per raggiungere l’intera eccezione di medio livello per i non contribuenti, i Lakers si troverebbero alla prima quota di 178,7 milioni di dollari. Ciò significa che James dovrebbe subire un taglio di oltre 16 milioni di dollari con il suo stipendio iniziale di poco più di 33 milioni di dollari per la stagione 2024-25. Lo scenario più probabile per un taglio di stipendio è che James firmi un contratto biennale con un’opzione giocatore per il 2025-2026, permettendogli di rinunciare nel 2025 e firmare nuovamente per più soldi, secondo fonti della lega. I Lakers potrebbero anche fare uno scambio salariale più piccolo (o due) per creare più margine di manovra finanziaria e consentire a James di prendere un taglio più piccolo.

Se i Lakers non riescono a ingaggiare una stella o un titolare di alto profilo con l’eccezione di medio livello non tassata, James firmerà al massimo, secondo ESPN. Se LeBron firmasse nuovamente al suo stipendio massimo per il 2024-25 (circa 49,9 milioni di dollari), i Lakers avrebbero circa 182,3 milioni di dollari di stipendio impegnato. Ciò li lascia 8 milioni di dollari sotto il secondo grembiule (189,5 milioni di dollari). James vuole anche risolvere il suo contratto prima di iniziare ad allenarsi al campo di basket maschile olimpico degli Stati Uniti il ​​6 luglio a Las Vegas.

Indipendentemente da ciò che accadrà con James, i Lakers sono in una buona posizione per aggiornare il proprio roster se lo desiderano. La proverbiale palla è nel loro campo su come si svolgerà il resto di questa stagione.

Il vicepresidente delle operazioni di basket e direttore generale dei Lakers Rob Pelinka ha temperato le aspettative all’inizio della settimana – due volte – dicendo che le operazioni sono più difficili da eseguire secondo il nuovo contratto collettivo della NBA. A prima vista è vero, tenendo conto delle nuove restrizioni punitive del primo e del secondo perizoma.

Nel frattempo, l’attività economica della scorsa settimana, soprattutto in prossimità dei vertici della Western Conference, dipinge una realtà diversa. In quel periodo, gli Oklahoma City Thunder furono scambiati per il difensore Alex Caruso, i Minnesota Timberwolves furono scambiati per la scelta numero 8 Rob Dillingham, e i Denver Nuggets furono scambiati per Darron Holmes II e Reggie Jackson fu licenziato per cercare di trattenere Kentavious Caldwell- Papa. , i Dallas Mavericks rinunciarono allo stipendio di Tim Hardaway Jr. in modo da poter mantenere il debuttante Derrick Jones Jr. (o ingaggiare Thompson) e i New Orleans Pelicans fecero un accordo intelligente per l’ex bersaglio dei Lakers Dejounte Murray.

READ  Scadenza per il tag del franchise NFL: Josh Allen e Michael Pittman Jr. sono tra i giocatori che sono stati inseriti

Il resto dell’Occidente è alla ricerca di modi per concludere accordi che migliorerebbero i suoi elenchi o fungerebbero da precursore per ulteriori mosse. Ora tocca ai Lakers fare lo stesso.

I Lakers hanno le carte in regola per fare un grosso affare. Il contratto da 18,7 milioni di dollari di Russell gli dà un livello di flessibilità per quanto riguarda i tipi di giocatori che può perseguire. Aggiungete a ciò due o tre future scelte al primo turno, fino a tre scelte commerciali e gli stipendi medi di Rui Hachimura, Jared Vanderbilt e/o Gabe Vincent, e i Lakers sono in grado di entrare nella conversazione per qualsiasi giocatore non stella (e anche alcune stelle meno importanti). E questo, ancora una volta, prima di considerare la potenziale aggiunta di Thompson o di un altro attore ad alto impatto in cambio di un’eccezione di medio livello non contribuente.

In termini di scambi, sembra improbabile che i Lakers ottengano una terza stella in un accordo, a meno che una stella inaspettata non diventi segretamente disponibile. Secondo quanto riferito, Donovan Mitchell firmerà un prolungamento del contratto con Cleveland, che potrebbe escluderlo. Anche il passaggio di Trae Young da Klutch Sports a CAA rende meno probabile uno scambio con i Lakers, come nel caso di L’atleta Questo è stato segnalato in precedenza. Murray è ora a New Orleans e fuori dal programma. Darius Garland potrebbe diventare disponibile, ma è un chiaro passo indietro rispetto al calibro di Mitchell e Young.

Tuttavia, ci sono opzioni potenzialmente buone là fuori. Ali come Jerami Grant di Portland, l’ex giocatore dei Lakers Kyle Kuzma e la coppia dei Nets Dorian Finney-Smith e Cam Johnson dovrebbero essere disponibili sul mercato, secondo fonti della lega. Non sono i più grandi motori dell’ago, ma ognuno di questi quattro giocatori rafforzerebbe la difesa perimetrale dei Lakers, le dimensioni della zona d’attacco e/o la spaziatura del terreno. Grant, da parte sua, selezionerà ciascuna di queste caselle; Ha tirato tranquillamente oltre il 40% su 3 in stagioni consecutive a Portland.

Il roster dei Lakers, nella sua forma attuale, non è abbastanza buono per uscire dalla Western Conference. Possono vincere un turno e forse anche due se il campionato finisce a modo loro, ma hanno molti buchi rispetto al resto delle migliori squadre occidentali, soprattutto sulle fasce. Le dimensioni del loro perimetro, la difesa, la velocità complessiva e la forza fisica sono inadeguate rispetto a quelle degli avversari. James e Davis hanno recentemente annunciato di ritenere che questo elenco abbia bisogno di aggiornamenti.

READ  I Knicks tirano un sospiro di sollievo dopo lo spaventoso momento dell'infortunio di Jalen Brunson

I Timberwolves, i Thunder, i Mavericks e i Pelicans hanno tutti roster migliori di quelli con cui hanno terminato la scorsa stagione. La posizione di Denver potrebbe cambiare se perdesse Caldwell-Pope in free agency e i Clippers probabilmente regredirebbero se perdessero Paul George, ma il punto più importante è che il resto dell’Occidente si sta riorganizzando, il che potrebbe creare un divario maggiore tra loro e gli Stati Uniti. Lakers. Se i Lakers sono seriamente intenzionati a competere per i campionati con James e Davis come affermano, devono rafforzare questo cast di supporto.

La complicazione più urgente che deve affrontare questo sforzo è la crisi del roster che i Lakers devono affrontare. Se LeBron James decide di rinnovare il suo contratto, avrà 14 giocatori sotto contratto dopo che Russell, Christian Wood, Jackson Hayes e Cam Reddish hanno scelto di unirsi alla squadra, e hanno scelto anche Knecht e Bronny James. E questo prima di prendere in considerazione gli altri agenti liberi (Max Christie, Taurian Prince, Spencer Dinwiddie) o qualsiasi potenziale agente libero.

I Lakers hanno fatto un’offerta di qualificazione a Christie per renderlo ufficialmente un limitato free agent, hanno confermato fonti della squadra L’atleta. Il front office vuole mantenere Christie e immaginarlo come giocatore a rotazione la prossima stagione, secondo quelle fonti. Tuttavia, i Lakers avrebbero bisogno di soldi aggiuntivi e un posto nel roster per ingaggiare Christie e un altro giocatore con l’eccezione di medio livello non contribuente.

Se Russell avesse scelto di non firmare con i Lakers, avrebbe avuto meno opzioni nel mercato dei trasferimenti. Ma con la sua opzione, l’interesse di James ad accettare un taglio di stipendio a favore di un free agent adatto, e i Lakers che hanno un libro paga di medie dimensioni, due scelte al primo turno e più scelte da scambiare, non ci sono scuse per Los Angeles non migliorare significativamente il suo elenco con una o due grandi mosse nei prossimi giorni.

(Immagine in alto: Ronald Martinez/Getty Images)