Ottobre 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Anshu Jain, ex CEO della Deutsche Bank, muore a 59 anni

Anshu Jain, ex CEO della Deutsche Bank, muore a 59 anni

È morto all’età di 59 anni Anshu Jain, il banchiere di origine indiana che ha contribuito a trasformare Deutsche Bank da un prestatore in gran parte nazionale in un gigante finanziario globale.

La City di Londra e Wall Street si sono formate GiovannaLa sua famiglia, che ha guidato Deutsche come co-CEO dal 2012 al 2015, ha confermato che aveva un cancro allo stomaco ed è morto nel Regno Unito venerdì sera.

“Siamo profondamente rattristati dal nostro amato marito, figlio e padre. . . “È morto durante la notte dopo una feroce battaglia di cinque anni contro il cancro duodenale”, ha detto la famiglia di Jane in una dichiarazione, aggiungendo che è stato in grado di aggirare la diagnosi originale dei suoi medici di quattro anni. Dissero: “Fino al suo ultimo giorno, Anshu aveva perseverato nella sua determinazione a ‘non essere uno statistico’”.

In una dichiarazione rilasciata sabato, Alexander Wenenets, Presidente del Consiglio di Sorveglianza Banca tedescaHa affermato: “Anshu Jain ha svolto un ruolo chiave nell’espansione della posizione di Deutsche Bank nel nostro business globale con investitori aziendali e istituzionali. Oggi, questo è di importanza strategica non solo per Deutsche Bank, ma per l’Europa come centro finanziario”.

Pioniere nel trading di derivati, Jain è entrato a far parte della più grande banca tedesca nel 1995 da Merrill Lynch, dove ha fondato e gestito un’unità che copre hedge fund in tutto il mondo. Ha scalato rapidamente la classifica.

Dopo che il suo mentore Edson Mitchell – l’americano che gestiva il ramo di banca di investimento di Deutsche – è morto in un incidente aereo nel 2000, Jain è diventato capo del business dei mercati globali di Deutsche, prima di co-dirigere la sua divisione di investment banking nel 2004.

READ  Il prezzo del bitcoin scende insieme alle azioni

Ha supervisionato insieme un periodo di rapida crescita in cui l’unità ha generato la maggior parte dei profitti di Deutsche, aiutandola brevemente a diventare la più grande banca del mondo. Jain ha preso il controllo della divisione nel 2010, quando ha superato l’allora CEO Joseph Ackerman.

In quella che allora era un’impresa rara per un outsider tedesco poco raffinato, Jain, nato a Jaipur e cresciuto a Delhi, è stato promosso alla posizione più alta presso la Deutsche Bank nel 2012, servendo come co-CEO insieme al tedesco Jürgen Fitchen. Ha guadagnato uno dei più grandi stipendi nel settore bancario globale e ha ricevuto elogi dai principali investitori tra cui Larry Fink, presidente di BlackRock, il più grande azionista unico della banca.

Tuttavia, le turbolenze degli azionisti a causa di profitti poco brillanti, costi in aumento, dispute di lavoro e frequenti scontri con la Frankfurt Corporation tedesca hanno portato alla partenza di Jane nell’estate del 2015, due anni prima della scadenza del suo contratto.

La banca ha anche subito pressioni da parte delle autorità di regolamentazione che hanno sollevato preoccupazioni sulla sua cultura interna. Deutsche è stata costretta a pagare miliardi di euro per saldare le accuse LIBERO Indagini manipolate e affrontate in materia di riciclaggio di denaro e abusi di valuta estera.

Dopo una breve pausa, Jain è tornato ai servizi finanziari nel 2017 come presidente della banca di investimento statunitense Cantor Fitzgerald, mentre lavorava anche come consulente per la banca SoFi online.

Christian Swing, CEO di Deutsche, ha dichiarato: “Chiunque abbia lavorato con Anshu ha avuto l’esperienza di un leader appassionato di intelligenza intellettuale. La sua energia e lealtà nei confronti della Banca hanno fatto una grande impressione su molti di noi. I nostri pensieri e le nostre simpatie sono con sua moglie, i suoi figli e sua madre. Onoreremo la sua memoria”.

READ  I turisti statunitensi superano i negozi di Parigi quando l'euro scende

Michele Faisola, finanziere italiano ed ex tenente di Jane, ha dichiarato: “Ancho era un leader brillante e un grande amico. La sua capacità di comprendere i problemi dei clienti e trovare soluzioni innovative non era seconda a nessuno. Era in grado di comprendere e analizzare una situazione complessa e consigliare la migliore linea d’azione in breve tempo.” Un talento unico e ci mancherà moltissimo”.

Fink, presidente e CEO di BlackRock, ha dichiarato in una dichiarazione di essere “profondamente rattristato” dalla morte di Jain.

“Ho conosciuto Anshu mentre era alla Merrill Lynch e gli siamo rimasti vicini mentre la sua carriera è cresciuta, incluso il suo tempo in Deutsche. Sarò sempre grato per il tempo trascorso insieme”, ha detto Fink.

“Sarà ricordato per la sua leadership nei servizi finanziari e per il suo profondo impegno per l’ambiente. Il mio pensiero va a sua moglie, ai suoi figli, alla sua famiglia e ai suoi amici in questo momento difficile”.