Luglio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Angel Reese, Caitlin Clark e l’enigma del talento della WNBA

Angel Reese, Caitlin Clark e l’enigma del talento della WNBA

DALLAS – Caitlin Clark e Angel Reese si sono probabilmente giocati a vicenda per molto tempo.

Le due stelle che hanno guidato i programmi dell’Iowa e della Louisiana alle loro prime partite di campionato di basket femminile NCAA sono alcune delle migliori giocatrici del paese, con alcuni degli accordi di marketing più redditizi tra le atlete universitarie.

Erano entrambe le capofila di una formidabile classe di reclutamento del 2020 che ha raggiunto vette atmosferiche nel basket universitario femminile. Reese si è classificata seconda nella coorte che si è diplomata al liceo, dietro a Paige Bakers del Connecticut. Clark si è classificato quarto, con Cameron Brink di Stanford terzo.

Tutti e quattro questi giocatori saranno probabilmente nomi familiari dopo il college. Hanno già raggiunto un livello significativo di fama individuale e, una volta arrivati ​​alla WNBA, si stanno preparando per lunghe carriere professionali.

Sono tra i pochi fortunati.

Le opportunità nel basket per molte atlete raggiungono il picco nelle Final Four. Le luci raramente sono state più luminose e dopo la coppa LSU porterà a casa una vittoria per 102-85 domenica è una nuova possibilità di guadagno disponibile per le donne superstar. I giocatori di tutto il paese che non hanno il potere da star di Reese o Clark possono ancora fare soldi con le proprie basi di fan.

Ma mentre la stagione volge al termine, molti atleti universitari cercheranno di promuovere la loro carriera nei ranghi professionisti e dovranno affrontare un mercato del lavoro spietatamente affollato.

La WNBA si mette nei guai ogni primavera, quando centinaia di atlete competono per 144 posti nella più prestigiosa lega di basket femminile del mondo. Sono stati arruolati solo 36 giocatori, e forse la metà di questi potrebbe aver fatto parte dei roster WNBA prima dell’inizio della stagione.

Ora, il problema si aggrava man mano che il pool di talenti nel basket universitario femminile si approfondisce.

Quel talento era evidente nel torneo NCAA di quest’anno, che ha mostrato l’equilibrio che storicamente mancava al basket universitario femminile. La partita per il titolo di domenica a Dallas è stata la terza senza una squadra con la testa di serie, poiché Reese e Clark hanno trasformato le loro partite in spettacoli personali durante i round del campionato.

READ  Richard Jefferson ricorda il messaggio schietto di Klay Thompson su Warriors - NBC Sports per Area e California

Clark ha ottenuto 30 punti e 8 assist nell’ultima partita di domenica dopo aver registrato un record di 41 punti consecutivi, inclusa una vittoria in semifinale contro il favorito del torneo South Carolina. Reese, soprannominata Bayou Barbie, ha vinto l’MVP delle Final Four ed è stata la macchina per segnare e rimbalzare per tutta la stagione mentre lo stato della Louisiana ha attirato folle record anche prima del torneo.

Anche con l’impostazione di record per lo sport Assisti al gioco E guardare la TV è ancora un ostacolo elevato per entrare nella WNBA, dato che ci sono solo 12 squadre. Nel draft dell’anno scorso, solo 17 giocatori facevano parte del roster del giorno di apertura della squadra.

Senza un campionato di sviluppo come la G League per la WNBA, i giocatori che hanno contribuito pesantemente ai momenti più importanti e alle vittorie più importanti del torneo del 2023, come il centro dell’Iowa Monika Czinano e la guardia della LSU Alexis Morris, che ha ottenuto 21 punti e 9 assist in finale, potrebbero Devo giocare un po’ meglio Professionista al di fuori della WNBA

“Abbiamo tutte queste persone che crescono e perfezionano il loro mestiere, e non c’è nessun posto dove andare negli Stati Uniti”, ha detto l’allenatore dell’UCLA Corey Close. “È davvero triste che queste siano le conversazioni che abbiamo avuto con il nostro campionato e che il nostro gioco universitario sia così sano, vibrante e in crescita”.

L’espansione sembrava la soluzione facile e c’erano molte richieste alla WNBA di aggiungere più squadre. Ma la lega, finanziata in parte dalla NBA, si è espansa lentamente a causa di problemi finanziari. Il commissario WNBA Cathy Engelbert ha detto che la lega vuole aggiungere Due o tre squadre nei prossimi due o quattro anni.

Ma l’espansione della WNBA potrebbe causare altri problemi, nella mente di alcuni allenatori universitari.

“Ha bisogno di espandersi”, ha detto l’allenatore dell’Arizona Adia Barnes, “ma in questo momento, molti ragazzi del college non sono abbastanza bravi”.

READ  Sorteggio Coppa del Mondo FIFA: Spagna e Germania si affrontano in una deliziosa partita della fase a gironi

Barnes temeva che una grande espansione avrebbe “indebolito” il campionato e quindi avrebbe fatto più male che bene. Né una piccola espansione a due squadre risolverebbe il problema dei giocatori del college che lottano per rimanere in campionato; Ha detto che queste squadre probabilmente aggiungeranno giocatori esperti dall’estero, piuttosto che debuttanti fuori dal college.

Le variabili che i giocatori devono considerare quando decidono se entrare nel draft non sono mai state così grandi. Gli atleti possono accedere al Transfer Portal per spostarsi facilmente tra le squadre universitarie. Il prossimo anno sarà l’ultima stagione in cui gli atleti potranno sfruttare l’opzione di gioco del quinto anno concessa loro dalla NCAA a causa della pandemia di coronavirus. La detenzione di Brittney Griner in Russia ha anche cambiato il calcolo su quanto lontano e dove vogliono andare i giocatori.

Forse la cosa più importante è che gli atleti del college ora possono guadagnare soldi usando il loro nome, immagine e somiglianza, una categoria ampiamente conosciuta come NIL. Molti giocatori possono guadagnare più soldi da raccolte e sponsorizzazioni come atleti collegiali di quanti ne possano guadagnare solo con uno stipendio WNBA; Lo stipendio base per il debuttante in questa stagione andrà da $ 62.285 a $ 74.305 A seconda del giro di bozza. Si dice che Clark e i Boykers abbiano accordi di marketing del valore di $ 1 milione ciascuno, e la partita di campionato di quest’anno ha caratterizzato diversi spot televisivi con giocatori di basket del college.

C’è anche la questione dei viaggi, che è stato un tema caldo nella WNBA. I giocatori della WNBA lanciano spot pubblicitari.

“Molti giocatori stanno cercando di risparmiare per il loro quinto anno”, ha detto l’allenatore del Maryland Brenda Friese. “Capiscono le opportunità che hanno al college ed è davvero molto competitivo in campionato, e probabilmente andrai all’estero”.

Clark e Reese potranno partecipare al draft WNBA il prossimo anno. I Bakers, che hanno saltato la stagione per un infortunio al ginocchio, e Brink, la cui squadra ha perso contro lo Stanford nel secondo turno del torneo di quest’anno, sono ora idonei ma hanno detto che torneranno per un altro anno di college. Ognuno di questi quattro giocatori ha giocato una partita del campionato nazionale e sarà tra le prime scelte del draft ogni volta che deciderà di andarsene. Ma molti dei compagni di squadra che hanno aiutato a guidare non porteranno lo stesso anello.

READ  Risultati in tempo reale e statistiche di Dallas Mavericks vs. Los Angeles Clippers - 21 aprile 2024

Central Iowa, Chinano ha segnato 18 punti e preso 3 rimbalzi nella semifinale contro la Carolina del Sud ed è stato un componente vitale per il successo di Clark. Avrebbe potuto partire per la WNBA dopo la stagione 2021-22, ma non l’ha fatto, e la maggior parte degli esperti si aspetta che sia una seconda o terza scelta in ritardo nel draft di quest’anno il 10 aprile. Una scelta al draft con una partita di campionato alle spalle, ha segnato 13 punti e 6 rimbalzi contro la LSU in pochi minuti a causa di un problema di fallo.

“Decidere di tornare è stata la decisione più semplice che abbia mai preso, francamente. Sarei un idiota se lasciassi questo spettacolo e lasciassi questa famiglia”, ha detto Czenano venerdì. “Sapevo che avevamo qualcosa da dimostrare, ma lo farei qualunque cosa accada. Ritornerei senza alcuna aspettativa”.

Close, l’allenatore dell’UCLA, ha affermato di aver avuto conversazioni difficili con i suoi giocatori sui prossimi passi realistici dopo il college.

Close consulta spesso i suoi compagni di squadra WNBA sullo stato del campionato, e un allenatore è stato sincero su come potrebbe essere la vita per la superstar protetta dell’UCLA Charisma Osborne, che è annunciata per il draft di questa stagione, se entrasse nel roster.

“Charisma vuole fare più soldi e rimanere al college e ottenere massaggi, biglietti aerei e pagare tutto e ottenere un nutrizionista e istruttori pagati?” Close ha detto, citando l’allenatore. “O vuole non avere nessuna di queste cose e volare con noi a sud-ovest?”

Talia Mensburg Contribuire alla redazione dei report.