Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Andy Murray piange durante la sua emozionante cerimonia di addio a Wimbledon, iniziata con la sua sconfitta in doppio

Andy Murray piange durante la sua emozionante cerimonia di addio a Wimbledon, iniziata con la sua sconfitta in doppio

François Niel/Getty Images

Andy Murray si è emozionato mentre parlava in campo dopo la sconfitta di Wimbledon giovedì.



CNN

È stata una notte emozionante per il tre volte campione del Grande Slam Il britannico Andy Murray giovedì, dove il 37enne Wimbledon L’addio è iniziato con una sconfitta in doppio.

Murray ha intenzione di ritirarsi dallo sport questa stagione, giocando per l’ultima volta a Wimbledon, sede di alcuni dei suoi successi più memorabili nella sua carriera.

Dopo aver perso giovedì nella partita di doppio contro suo fratello Jimmy, Murray ha pianto dopo una breve cerimonia tenutasi sul campo centrale, dove un montaggio della sua carriera è stato mostrato sui grandi schermi.

“È difficile perché mi piacerebbe continuare a giocare, ma non posso fisicamente, è molto difficile ora”, ha detto Murray Egli ha detto Nella sua intervista in tribunale, dopo aver visto il video.

“Voglio continuare a giocare a calcio per sempre, amo questo sport. Mi ha insegnato molto in questi anni e da esso ho imparato tante lezioni che potrò usare per il resto della mia vita. Non voglio fermarsi, quindi è difficile.”

I campioni del Grande Slam Novak Djokovic, Iga Swiatek, Martina Navratilova e John McEnroe sono stati tra i volti famosi che hanno partecipato alla breve cerimonia, unendosi a migliaia di fan nel dare a Murray una standing ovation.

Anche la famiglia di Murray, comprese le sue due giovani figlie, ha assistito alla partita dagli spalti.

“Mia madre e mio padre sono stati un supporto straordinario quando eravamo giovani permettendoci di perseguire i nostri sogni […] “Grazie, mamma e papà”, ha detto Murray con le lacrime agli occhi prima di parlare di sua moglie Kim.

READ  I Cubs concludono un contratto annuale da 9 milioni di dollari con Hector Neres: Fonte

“È stata un sostegno straordinario per me e per tutta la mia famiglia, è la madre migliore. Sfortunatamente, dopo pochi mesi, dovrà vedermi tutti i giorni”. […] “Non vedo l’ora che arrivi il resto della nostra vita.”

È probabile che Murray torni al campo centrale sabato dopo aver firmato per giocare nel doppio misto con la collega britannica Emma Raducano.

Mike Hewitt/Getty Images

Murray continua a mostrare un video dei momenti salienti della sua carriera sui grandi schermi di Wimbledon.

Nel corso degli anni, i fan di Wimbledon si sono innamorati di Murray.

Ha gareggiato per la prima volta nel torneo nel 2005 da adolescente e alla fine è diventato uno dei migliori giocatori al mondo, in un’epoca in cui Roger Federer, Rafael Nadal e Djokovic erano così dominanti.

Murray ha raggiunto la sua prima finale a Wimbledon nel 2012, dove ha perso contro Federer, una sconfitta che ha commosso fino alle lacrime la stella britannica e ha in qualche modo cambiato la percezione che il pubblico aveva di lui.

Un mese dopo, Murray era di nuovo sullo stesso campo per vincere l’oro alle Olimpiadi di Londra del 2012.

La vittoria ha segnato l’inizio di un anno di successi per Murray che ha vinto gli US Open, il suo primo titolo del Grande Slam.

È poi tornato a Wimbledon nel 2013, dove ha posto fine all’attesa di 77 anni della Gran Bretagna per vincere il campionato di singolare maschile: un momento incredibile ormai impresso nella storia del paese.

Nel 2016, Murray ha vinto il suo secondo titolo a Wimbledon, una vittoria che secondo lui era la sua preferita.

READ  Chiavi della partita: Celtics 126, Lakers 115

Ma gli infortuni hanno avuto un ruolo importante nelle ultime stagioni, poiché Murray ha faticato a essere competitivo.

Sperava di partecipare alla competizione per singoli a Wimbledon, che sarebbe stata la sua ultima partecipazione quest’anno, ma non è riuscito a riprendersi dall’intervento alla schiena subito il mese scorso.

Ha invece scelto di giocare il doppio – un formato più breve – con suo fratello Jimmy, ma i due hanno perso in due set – 7-6 (8-6) 6-4 – per mano di John Beers e Rinki Hijikata giovedì.