Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

62 democratici si uniscono a 207 repubblicani per nascondere il bilancio delle vittime di Gaza

62 democratici si uniscono a 207 repubblicani per nascondere il bilancio delle vittime di Gaza

casa I rappresentanti degli Stati Uniti hanno votato a favore dell’occultamento del bilancio delle vittime della guerra israeliana a Gaza.

Giovedì i legislatori hanno votato con 269 voti favorevoli e 144 contrari su un emendamento che vieta al Dipartimento di Stato di citare le statistiche del Ministero della Sanità di Gaza. La misura fa parte del disegno di legge annuale sugli stanziamenti del Dipartimento di Stato. Era guidato dai rappresentanti democratici Jared Moskovitz della Florida e Josh Gottheimer del New Jersey e dai rappresentanti repubblicani Joe Wilson della Carolina del Sud, Mike Lawler di New York e Carol Miller del West Virginia.

In tutto, 62 democratici si sono uniti ai 207 repubblicani nel sostenere l’emendamento.

Mentre i leader dei partiti spesso spingono i loro membri a votare “sì” o “no” su qualsiasi serie di proposte, la leadership democratica non ha fatto “alcuna raccomandazione” ai suoi membri su come votare l’emendamento. Dopo che la Camera dei Rappresentanti avrà approvato l’intero disegno di legge, questo verrà sottoposto all’esame del Senato.

Muhammad Khader, direttore politico della Campagna statunitense per i diritti dei palestinesi, ha dichiarato a The Intercept che l’emendamento fa parte di una tendenza del sentimento anti-palestinese al Congresso fin dall’inizio delle atrocità commesse da Israele a Gaza. Ha aggiunto: “Impedendo qualsiasi riconoscimento del numero di palestinesi uccisi da ottobre, questo emendamento è un chiaro esempio di negazione del genocidio e non è diverso da quello che è accaduto alle vittime del genocidio in Ruanda e Armenia”.

Mercoledì, la deputata Rashida Tlaib, l’unica deputata palestinese, ha annunciato: Portato a terra Per fare un ragionamento simile. “Questa è la negazione del genocidio”, ha aggiunto.

READ  L'Iran emette pene detentive per aver abbattuto un aereo passeggeri ucraino nel 2020 | Notizia

Dopo aver letto il bilancio delle vittime e altre statistiche sulle vittime, Tlaib ha detto che intende sottoporre all’archivio del Congresso l’elenco dei palestinesi uccisi a Gaza. “È importante notare questo per tutti qui: l’elenco è così lungo che non posso nemmeno darlo a causa del limite di testo”, ha detto. “Questo è il bilancio delle vittime.”

Negli ultimi otto mesi, secondo gli ultimi dati del ministero, Israele ha ucciso almeno 37.765 persone e ne ha ferite altre 86.429.

Il Ministero della Sanità è l’unico organismo ufficiale che tiene traccia del bilancio delle vittime a Gaza; Le sue cifre sono state ampiamente citate, anche da Noi E israeliano Negli ultimi otto mesi, secondo gli ultimi dati del ministero, Israele ha ucciso almeno 37.765 persone e ne ha ferite altre 86.429. È probabile che questi numeri siano sottostimati a causa delle infrastrutture mediche distrutte, della morte di operatori sanitari e del timore che migliaia di persone possano rimanere intrappolate sotto le macerie di Gaza.

“È disgustoso ma non sorprendente che 62 democratici si siano uniti ai repubblicani per confutare il bilancio delle vittime a Gaza”, ha detto a The Intercept un membro dello staff democratico. “La leadership democratica dovrebbe vergognarsi del suo rifiuto di prendere posizione e denunciare il palese razzismo contro i palestinesi e la negazione del genocidio nel nostro partito”.

Moskowitz e Gottheimer sono tra i tanti democratici che hanno ripetutamente lavorato per indebolire il movimento per i diritti dei palestinesi e la retorica filo-palestinese.

Ad aprile, il duo si unì ai repubblicani per guidare A.J Precisione Ha condannato la frase “Dal fiume al mare, la Palestina sarà libera” come antisemita. A dicembre, il duo si è unito ai rappresentanti repubblicani Elise Stefanik e Steve Scalise per guidare una risoluzione che condanna i presidenti universitari e chiede le loro dimissioni per aver tollerato l’antisemitismo nel campus. A novembre i due democratici si sono uniti altri 20 Nel criticare Tlaib, Per ragioni tra cui la pubblicazione di un video che chiedeva un cessate il fuoco che includeva la frase “dal fiume al mare”.

READ  Il giudice mette Biden sul posto a causa dell'immunità del principe ereditario saudita | Maometto bin Salman

Gottheimer è andato oltre, descrivendo i democratici che non sostengono Israele come “cancroe il suo suggerimento che i musulmani in America siano “colpevoli” dell’attacco di Hamas del 7 ottobre. Insieme a Lawler, ha presieduto un appello ospitato da No Labels, in cui ha parlato con gli amministratori universitari su come spingere l’FBI ad assumere un ruolo maggiore nelle indagini. le proteste Nel campus durante quella chiamata, Lawler ha suggerito che le proteste studentesche per la Palestina fossero il tipo di attivismo che ha ispirato il divieto di TikTok.

Anche la coppia si è unita altri 60 democratici Nell’esprimere il loro “disgusto” per la causa di 84 pagine del Sud Africa che accusa Israele di genocidio, e lodando il portavoce della Casa Bianca John Kirby per averla definita “inutile, controproducente e completamente priva di qualsiasi base di fatto”. Non molto tempo dopo, la Corte internazionale di giustizia concluse che Israele stava plausibilmente commettendo un genocidio.