Home Android Guida: Come attivare Google Lens e l’archiviazione illimitata dei Pixel

Guida: Come attivare Google Lens e l’archiviazione illimitata dei Pixel [ROOT]

0

L’uscita annuale dei nuovi smartphone Made by Google ha acquistato ormai un certa risonanza nel mondo degli appassionati di tecnologia e  anche quest’anno la tentazione di acquistarne uno è veramente forte. Ciò che rende speciali questi dispositivi, oltre ovviamente all’hardware da top di gamma, sono  infatti le features esclusive che li accompagnano come, ad esempio, Lens e lo spazio di archiviazione illimitato per le foto non compresse sul cloud di Big G.

Qual è allora il motivo che spinge tanti utenti a rivolgere la loro attenzione verso altri smartphone? Se fino all’anno scorso la non disponibilità dei Pixel nel mercato italiano poteva rappresentare un forte deterrente, la verità è che, ahinoi, il loro prezzo è veramente altissimo, tanto da rasentare il proibitivo.

Ma da buoni appassionati di Android non abbiamo abbandonato le speranze e, per fortuna, uno sviluppatore, quasi un supereroe, è venuto in nostro aiuto!

Attenzione!

 Questa guida ha solo uno scopo informativo: Gexperience.it ed il suo staff non si prendono responsabilità sulla sua attuazione e le conseguenze.

Proseguite a vostro rischio e pericolo.

Il developer dr.bathman, infatti, con un nome che lascia molto spazio all’immaginazione (era un Bat Man storpiato, o adora in effetti lavarsi?) ha trovato un modo per avere molte funzioni dei Pixel su ogni dispositivo Android. Le funzioni al momento disponibili sono:

  1. Archiviazione illimitata senza compressione su Google Foto
  2. Google Lens attivato sempre da Foto
  3. Suonerie e font dei Pixel 2
  4. Pixel Launcher
  5. Bootanimation dei Pixel 2, in Full HD
  6. Non specificato dallo sviluppatore, ma potrete installare anche i Live Wallpaper

Per seguire questa guida sono necessari i diritti di ROOT, e avere installata l’app Magisk Manager.

Non avete Magisk?

Ecco come installarlo:

  • Assicuratevi di aver rimosso tutti i tipi di root che avevate in precedenza sul telefono (se avevate i permessi già attivati)
  • Scaricate l’ultima versione di Magisk e Magisk Manager
  • Installate l’app di Magisk manager come un normale apk
  • Andate nel menù su installa> scarica ed installa e riavviate

N.B. Questo metodo richiede solo il BOOTLOADER SBLOCCATO. Come già detto, se avete i diritti di root con un’altra app, dovete assicurarvi di toglierli.

Installazione modulo

Il “trucco” per ottenere le funzioni del Pixel risiede proprio un modulo di Magisk, e lo attiveremo facilmente dall’app.

Download Modulo

Per farlo basta andare su “moduli”, aggiungerne uno con il bottone giallo in basso, e si aprirà il file manager. Da qui dovremo andare nella cartella dove abbiamo scaricato lo zip e tenere premuto: ci apparirà la scritta “apri”, che se premuta attiverà l’installazione.

Lasciate fare a Magisk le sue magie (in poche parole è come se installasse lo zip da recovery) e riavviate lo smartphone. Concluso questi facili passaggi, avremo finito l’installazione: andiamo ora a verificare cosa abbiamo ottenuto.

Foto e Lens

Su Google Foto avremo lo storage illimitato per immagini in qualità originale.  Per verifica si può vedere la scritta di conferma nelle impostazioni dell’applicazione. Sempre su Foto avremo accesso a Google Lens, che non sarà attivabile da Assistant, ma è comunque perfettamente funzionante.

Live Wallpaper

Per attivare i Wallpaper esclusivi dei Pixel basta scaricare l’app Sfondi di Google e da lì, nella sezione apposita, impostarli come sfondo.

Sfondi
Sfondi
Developer: Google LLC
Price: Free

Attenzione: non tutti gli sfondi funzioneranno su tutti i dispositivi, soprattutto se ARM (es: OnePlus One) perché sono stati sviluppati per l’architettura ARM64 dei Pixel.

Conclusioni:

Essendo un trucco non riconosciuto, non sappiamo quanto sarà valido, se ci saranno aggiornamenti da parte dello sviluppatore o se Google bloccherà tutto. Non assicuriamo ovviamente al 100% che questa tecnica funzioni su tutti i dispositivi per gli stessi motivi.  Però in caso positivo, tutte le modifiche di cui abbiamo parlato funzioneranno anche se la lingua del dispositivo è impostata in italiano.

Non volete perdervi neanche un articolo? Ecco il nostro canale Telegram!

GExperience.it

Volete invece parlare di tecnologia insieme a noi? Abbiamo anche un gruppo insieme a voi!

Gruppo Gexperience

Se vi va commentate e non dimenticate di condividere l’articolo con i vostri amici e di lasciare un “mi piace” sull’ articolo, a voi costa poco e per noi significa tanto!
 
Stay Pure, Grow The Google Experience!

 

Luca Rossi Ferrari
Classe '94, genovese, studente di ingegneria informatica. Appassionato di videogiochi, Android e tecnologia