Home Android Attenzione, gli 007 di Oneplus vi spiano!

Attenzione, gli 007 di Oneplus vi spiano!

0

Si, abbiamo voluto usare un titolo clickbait apposta, e per una volta ci perdonerete. Come avrete già capito, in queste ore è emersa una segnalazione secondo secondo la quale la società Cinese Oneplus, tramite la sua rom OxygenOS, trasmetta dei dati sull’utilizzo dei dispositivi dispositivi tramite un server Amazon.

Varie testate giornalistiche hanno subito gridato allo scandalo, alcune (AndroidPolice) addirittura arrivando a definire Oneplus come il “peggiore produttore di Smartphone”. Ma come, fino a due giorni fa eravate a tessere le lodi della casa Cinese e adesso la bollate in questo modo?

Noi di GExperience non ce la sentiamo di prendere una posizione così netta, soprattutto dopo aver eseguito vari test di cui vi parleremo dopo. Cerchiamo ,quindi, di analizzare la vicenda in modo imparziale.

In breve, Oneplus, tramite la sua App “User Experience Program”, trasmette mediante un protocollo HTTPS determinati dati ad un server Amazon, dati che vengono analizzati internamente, e non pubblicati. Tra questi dati trasmessi troviamo l‘IMEI del nostro device e il suo indirizzo MAC (che di per se non destano alcuna preoccupazione e/o problema).

I dati che forse sono più interessanti riguardano l’apertura e chiusura di applicazioni e documenti che, chiariamo, non vengono mai visualizzati, ma ne viene solo riportato il nome.

Cosa, dunque, ha provocato tanto clamore?

Il vero problema  deriva dal fatto che alcuni utenti si siano ritrovati abilitata l’iscrizione al programma Join User Experience, nonostante non abbiano dato il loro consenso, né in fase di configurazione iniziale né successivamente.

Abbiamo raccolti dei feedback da alcuni utenti: nessuno dei 3 possessori di terminali One Plus 3T a cui ci siamo rivolti aveva il programma User Experience attivato di default. Discorso a parte, invece, per i possessori del nuovo OnePlus 5: due utenti su due si sono accorti, loro malgrado, che la spunta del programma era attivata nonostante non avessero mai accettato nulla.

Oneplus dal canto suo ha già chiarito che l’app può essere disattivata e questo scambio di dati interrotto. Basterà andare in impostazioni -> avanzate -> User Experience Program.

In ultima analisi vorremmo soffermarci sulle accuse piovute su Oneplus nelle ultime ore. Troviamo sia opportuno, prima di accusare e di mettere alla forca, informarsi in modo completo, perchè saremmo curiosi di sapere se e cosa i vari produttori (Samsung, LG, Huawei ecc.) sappiano dei propri utenti e in che modo. Una volta che il quadro sarà completo, ognuno trarrà le proprie conclusioni.

Mattia Delpopolo
Faentino, Classe '96 malato di tecnologia già dai primi vagiti, tutto ciò che ha a che fare col mondo Android per me non ha segreti. Faccio dell'Ironia il mio cavallo di battaglia.