Home Android Android O Arriva la DP4 di Android O: Google vuole il polpo?

[DOWNLOAD][OTA] Arriva la DP4 di Android O: Google vuole il polpo?

Ovvero: sul perchè Google non chiamerà la versione 8.0 "Octopus"!

0

Sì sì, lo sappiamo: volete sapere quale sarà il nome definitivo di O, la nuova versione di Android. Partiamo da un presupposto: solo Google (e forse pochi altri fidati) sa quale “nick” darà al suo figliol prodigo. Ma noi di GE, con questo articolo, vogliamo chiarirvi le idee sul perchè O(ctopus) non sarà, probabilmente, la scelta di BigG; oltre ovviamente al changelog completo, alle nuove funzioni ed ai link ai download!

PERCHE’ NON O(CTOPUS)?

Col tempo abbiamo imparato ad apprezzare gli ingegneri di Google anche per il loro sarcasmo, la loro voglia di giocare e di “prenderci in giro” con i vari easter egg, gli “indizi nascosti”. Partiamo dagli easter egg: come avete potuto constatare, in questa DP di Android O troveremo un polpo.
Risultati immagini per android octopus gif

Se andiamo indietro di poco più di un anno, in occasione dell’uscita delle varie preview di Android N, scoprimmo che il “giochino” era associato ad un gatto.

LEGGI ANCHE: NEKO CAT, L’EASTER EGG DI ANDROID N!

Seguendo la logica “easter egg=nome di Android“, dunque, N si sarebbe dovuto chiamare Neko, ma sappiamo tutti che è stato denominato Nougat. E questo è il primo punto per cui, secondo noi, Android O non si chiamerà Octopus.
Il secondo punto, da non sottovalutare, è che dobbiamo ricordarci sempre che Google è un’azienda, e come tale deve fatturare, farsi pubblicità etc; in sostanza: deve guadagnare. E, come abbiamo potuto assistere ai tempi di Android 4.4 KitKat, è disposta a fare “alleanze” con aziende del settore alimentare. E qui la strada di Oreo si fa sempre più probabile. Se poi volessimo fare caso ai particolari, quel polpo citato nella GIF di prima assomiglia tremendamente ad una forma realizzata con i famosi biscotti americani.

Ti ricordiamo che GExperience è l’unico sito ad avere un gruppo dedicato con i propri lettori. Se anche tu vuoi entrare a farne parte e comunicare direttamente con noi ogni giorno, vai su Telegram e cerca @gexperienceit o fai un tap sull’icona a sinistra (da smartphone).

Ed ora, la carrellata con tutte le novità di questa versione!

  • Background limits: Con l’avvento di Doze, Android ha fatto un passo avanti per quanto riguarda la fluidità e l’ottimizzazione della batteria. Le app rimarranno così in background senza compromettere l’autonomia dello smartphone.
  • Canali di notifica: Gli utenti avranno un maggiore controllo sulle singole app, modificandone impostazioni e comportamento.
  • API per il riempimento automatico: Possibilità di utilizzare i password manager in qualunque parte del sistema.
  • Picture in Picture: Miglioramento del multiwindows, PiP permetterà di riprodurre video mentre si risponde ad un messaggio WhatsApp, o di qualunque altra app.
  • Risorse dei caratteri: Le app possono utilizzare caratteri diversi da quelli di sistema.
  • Icone adattive: Possibilità di utilizzare icone adattive, che si modificheranno automaticamente.
  • Supporto ai gamut di colore:  Su Android O sarà garantito il supporto di AdobeRGB, ProPhoto RGB, DCI-P3, e molti altri.

Queste sono le principali novità di Android O DP4, ma siamo sicuri che nella release finale gli sviluppatori inseriranno numerose altre chicche!

A seguire, il pulsante che vi reindirizzerà alla pagina di download!

DOWNLOAD ANDROID O DEVELOPER PREVIEW 4!
Commentate, non dimenticate di condividere l’articolo con i vostri amici e di lasciare un “mi piace” sull’ articolo, a voi costa poco e per noi significa tanto!
 
Stay Pure, Grow The Google Experience!
Sbanfio
FONTEGoogle Developer Blog
Sbanfio
24 anni, parmigiano, studente di Scienze Politiche. Amo tutto ciò che è tecnologico e futuristico: Google ed i suoi progetti, Linux ed il suo formidabile kernel, gli OS "minori", ed infine i giovani che credono nei loro progetti e nel crowdfunding. Blogger, ma non solo: mi occupo anche delle questioni (più o meno) tecniche, di developing e di modding.