Home (Video) Recensioni Recensioni 1MORE MK802: le migliori cuffie bluetooth mid-range?

[Recensione]1MORE MK802: le migliori cuffie bluetooth mid-range?

0
1More mk802

Il mercato delle cuffie bluetooth ha avuto una bella spinta negli ultimi tempi, anche grazie alla mossa “no-jack” dell’Iphone 7.

Abbiamo recensito delle cuffie on-ear della 1MORE, un marchio che potrebbe dirvi poco, ma ha tanto da dare e per un prezzo veramente competitivo.

1MORE

La 1MORE è una start-up californiana, che è stata recentemente acquistata dal gigante cinese Xiaomi, prendendo da lei tanto della sua capacità costruttiva e produttiva, ma anche qualche difetto. Il risultato sono delle cuffie di qualità con un prezzo concorrenziale. Dei piccoli fastidi però ci sono.

Specifiche 1MORE MK802

  • Bluetooth 4.1 fino a 10mt
  • Range di frequenza 20-20,000Hz
  • Sensibilità 104 dB
  • Diametro driver: 40 mm
  • Durata batteria: Stand By 5 mesi, in chiamata 26 ore, riproduzione musicale 15 ore.
  • Tempo di ricarica 2 ore.

Unboxing

La confezione è molto ben curata, trasmette da subito una sensazione “premium”, e la dotazione è più che soddisfacente.

Contenuto:

  1. Cuffie on-ear
  2. Cavo per la ricarica
  3. Cavo jack-jack in kevlar con pulsanti
  4. Libretto istruzioni
  5. Sacchetto in tessuto per il trasporto

Design e caratteristiche

L’estetica di queste cuffie è stata una delle cose che mi ha colpito di più sin dall’inizio: curatissima e personale.

Sono disponibili in due colorazioni, rosse e blu, ma quest’ultima è senza dubbio la scelta migliore, sono più sobrie ed eleganti.

Al di là del colore, la qualità costruttiva è molto buona, le cuffie sono interamente in lega di titanio sintetica, tranne ovviamente i cuscinetti, molto morbidi al tatto.

Sul padiglione destro sono presenti 5 diversi pulsanti: due per il volume, uno per mettere in pausa la riproduzione, uno di accensione e l’ultimo con funzioni personalizzabili.

bottoni 1MORE
Dettaglio dei pulsanti sul padiglione destro

Di questi parleremo più nello specifico più avanti, ma la fattura dei bottoni è soddisfacente, si riconoscono abbastanza bene l’uno dall’altro al tatto e hanno un buon “feedback” quando premuti.

Le cuffie si possono utilizzare sia con il Bluetooth, sia con un cavo aux-aux (ottimo quello già fornito nella confezione), anche da spente. Se quindi avete paura della durata della batteria, che già di per sé è assai soddisfacente, basterà portare anche il cavo per essere sicuri di poterle utilizzare sempre.

Vi è anche un microfono nascosto nel padiglione destro, da cui la vostra voce sarà sentita sempre in modo chiaro e senza troppi rumori di fondo.

Qualità audio

Non essendo un esperto non posso fare precise e puntuali considerazioni sull’audio di queste cuffie, ma dalla mia esperienza queste cuffie sono tra le migliori che abbia mai provato, seconde solo alle Bose Quietcomfort 35, ma è un paragone poco equilibrato, visto il prezzo più che doppio di quest’ultime rispetto alle mk802.

Ho apprezzato i bassi molto equilibrati, non troppo spinti ma adatti ad ogni tipo di musica, anche grazie allo slider a tre livelli posto sul padiglione sinistro.

Questo permette di aumentare o diminuire i bassi, anche se mi sono ritrovato a non utilizzarlo quasi mai (solo con qualche brano il “boost” dei bassi dava una carica in più che ho gradito),  visto che l’equalizzatore di default è quasi perfetto.

Forse perché a progettare la tecnica di questi auricolari è stato il nostro connazionale Luca Bignardi, vincitore di un Grammy Award, e il suo tocco si fa sentire.

Usabilità

Essendo on-hear (cioè si appoggiano all’orecchio) un utilizzo prolungato può dare un po’ fastidio, soprattutto se paragonate ai modelli over-hear. Ma questo è stato un sacrificio necessario vista la vocazione anche “outdoor” di queste cuffie. Per quanto comode non è deve essere molto pratico camminare  per strada con delle Sennheiser hd 800.

un’immagine delle discrete Sennheiser hd 800

Ad ogni modo si riesce ad utilizzarle per più di due ore senza bisogno di pause, anche con degli occhiali, cosa che ne inficia molto la comodità.

Senza delle maledette stanghette che premono sulle tempie, infatti, i fastidi sono ancora minori: risultano in ogni caso delle cuffie molto comode.

La batteria in quanto a durata e tempi di ricarica rispetta quanto elencato nelle specifiche, e come abbiamo già accennato, è ovviamente possibile usarle da spente anche con il cavo aux.

Degno di menzione anche il pulsante personalizzabile attraverso l’app, con il quale è possibile lanciare direttamente app di musica come Spotify e Play Music oppure altre come Whatsapp e Telegram. Molto pratico. 

Problemi

Arriviamo ora ad un punto dolente. Quando all’inizio accennai a dei problemi che la Xiaomi ha trasmesso alle 1MORE Mk802, parlavo del pairing bluetooth e dell’app. 

Ho infatti trovato problemi simili a quelli riscontrati con l’uso della mi-band.

Per collegare le cuffie ad un dispositivo Android (e iOS) è necessario utilizzare l’app, che non è fatta male, anzi è piuttosto curata: si può vedere la carica rimasta, c’è un lettore musicale, un equalizzatore e una funzione per il burn-in (o rodaggio) automatico.

app
Alcuni screen dell’app

Peccato che l’app si avvi spesso da sola, soprattutto usando Marshmallow, meno su Nougat.

Il problema ovviamente non è l’avvio dell’app, ma dell’avviso sulla sulla tendina delle notifiche da cui non è possibile eseguire alcun comando, e il cui unico scopo è dare fastidio a chi come me è maniaco della “pulizia” dell’interfaccia del proprio smartphone. Bastava un’impostazione in più nell’app per togliere l’inutile e fastidiosa notifica permanente.

Ma questa è poco più di una piccola lamentela, il vero problema è quello del pairing bluetooth. Non è possibile accoppiare le cuffie a più di un dispositivo per volta, sia esso un computer, uno smartphone o uno stereo.

Tutte le volte che avevo bisogno di passare dal computer allo smartphone (e viceversa) dovevo cancellare il pairing e rifare tutto da capo, e nel caso del computer ri-scaricare i driver e riavviarlo. Piuttosto fastidioso. 

Questo è un problema che spero risolvano con un prossimo update (le cuffie sono aggiornabili dall’app) ma che per ora ho evitato usandole alternando cavo e bluetooth.

Conclusione

Le 1MORE Mk802 sono tra le migliori cuffie mid-range, sia per la qualità del suono che il design. I piccoli difetti che hanno, per quanto fastidiosi, possono essere risolti, e speriamo lo siano al più presto.

Se volete acquistarle, sono disponibili su Amazon ad un prezzo di circa 110€.

Link all’acquisto

Se vi va commentate e non dimenticate di condividere l’articolo con i vostri amici e di lasciare un “mi piace” sull’ articolo, a voi costa poco e per noi significa tanto!
 
Stay Pure, Grow The Google Experience!
PANORAMICA RECENSIONE
Design
9
Suono
8
Comodità
7.5
Funzioni e usabilità
7.5
Prezzo
8.5
Luca Rossi Ferrari
Classe '94, genovese, studente di ingegneria informatica. Appassionato di videogiochi, Android e tecnologia