[Video] Huawei P9 PLUS: prime impressioni e unboxing

0

Nonostante il mercato degli smartphone stia vivendo un periodo di forte calo per numero di unità vendute, le aziende cinesi sembrano essere immuni da questo trend discendente riuscendo ad offrire agli utenti device top di gamma a prezzi concorrenziali. E’ il caso della cinese Huawei che, con il suo P9 PLUS, è riuscita a proporre un ottimo smartphone al prezzo di circa 500€.

_DSC1664Contenuto della confezione

L’elegante scatola bianca è studiata in maniera razionale in modo da suddividere ogni spazio a seconda dell’accessorio contenuto. Oltre al device, troveremo le cuffie earpods di buona fattura e ottime prestazioni audio: l’unico piccolo appunto deriva dal cavo che, non essendo piatto, potrebbe essere soggetto ad aggrovigliamento. Sempre nello stesso alloggiamento troviamo il cavetto USB / USB Type C, utile per collegare il dispositivo all’alimentatore o al PC. Nella parte superiore della scatola è posto l’alimentatore da 2A che ci permetterà di caricare in maniera rapida lo smartphone (parleremo di questo aspetto più approfonditamente nella recensione). Ultimi accessori sono poi la graffetta per l’estrazione della scheda SIM e i vari manuali d’uso.

Design e prime impressioni

Gli aspetti che maggiormente colpiscono di questo P9 PLUS sono la cura nei dettagli ed i materiali pregiati. La parte posteriore è infatti realizzata in alluminio lucido molto piacevole al tatto: noi abbiamo provato la versione Quartz Grey, ma sono disponibili anche le colorazioni Ceramic White e  Haze Gold. Il design è identico a quello del fratello minore P9, caratterizzato da una forma squadrata ed angoli arrotondati. Sempre nella parte posteriore, nascoste da una banda di vetro nera, trovano posto le due fotocamere Leica optics da 12 MP, il doppio flash led ed il sensore laser per la messa a fuoco. Subito sotto, troviamo il sensore per le impronte digitali ed il logo Huawei.

_DSC1685Nella parte frontale vi è il display AMOLED da 5,5 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) 401 dpi protetto da un vetro Gorilla Glass 4. Troviamo inoltre il sensore di luminosità, quello di prossimità ed una fotocamera frontale da 8 MP. Lateralmente il device è impreziosito da un frame in alluminio lucido con fresatura satinata: sul lato destro trovano posto il bilanciere del volume ed il tasto zigrinato di accensione/spegnimento caratterizzato da un bordino rosso molto elegante. Il lato sinistro è pulito, fatta eccezione per lo slot della nano SIM e Micro SD. Sul bordo inferiore troviamo l’entrata USB Type C, il jack da 3,5,  il microfono e l’unico speaker audio. In alto trovano posto invece il secondo microfono per la soppressione dei fruscii ed il trasmettitore ad infrarossi per controllare TV, stereo ed altri dispositivi compatibili.

Nonostante le dimensioni di 152,3 x 75,3 x 6,98 mm ed il peso di 162 g, il P9 risulta essere maneggevole e poco scivoloso. In questa prima prova abbiamo apprezzato molto i colori e la definizione del display che, nonostante sia “solo” un Full HD, riesce a garantire una buona fruizione dei contenuti multimediali. Il processore kirin 955 octacore 1,8 GHz da 64 bit, unito ai ben 4 GB di RAM, riescono a far girare in maniera fluida il sistema operativo  EMUI 4.1. Quest’ultimo si basa sulla versione 6.0 di Android con personalizzazioni piacevoli e molte funzioni utili. Dai nostri primi test il P9 PLUS risulta un ottimo device anche dal punto di vista videoludico grazie alla GPU Mali t880.

Per tutte le ulteriori prove e considerazioni, vi invitiamo a seguire la nostra prossima video recensione.

Julyano
Salve a tutti, sono Giuliano. Sono un ragazzo da sempre appassionato di tecnologia: ha un chip? Allora mi interessa! Adoro l'ironia e l'umorismo in generale, quindi non me ne vogliate se qualche volta mi capiterà di fare una battutina :D Che altro dire?? Forse solo.... Stay hungry sta....no ho sbagliato, volevo dire Stay Pure!