I cambiamenti fanno parte della vita di ciascuno di noi: ognuno di noi ha mutato, nel corso del tempo, opinioni, certezze, falsi ideali, ma più semplicemente scarpe, maglie ed anche mutande. Perchè siamo destinati a migliorare la nostra condizione, e quindi a modificarla profondamente.
Si cambia strada ogni singolo giorno, per perderci e ritrovarci.

Il cambiamento, con tutti i rischi che comporta, è la legge dell’esistenza.
(ROBERT KENNEDY)

ragazzoge1Come avrete intuito dal titolo e dall’introduzione di questo non-editoriale, il leitmotiv di oggi è il cambiamento: ogni persona possiede un proprio background personale, composto da scelte, decisioni ed impulsi non controllati.
I cambiamenti sono parte integrante del nostro essere e del nostro non-essere, ed è anche per questo (strano, direte voi) motivo che abbiamo deciso di pubblicare un non-editoriale.

 

 

Se stai trovando l’articolo interessante, che ne dici di condividerlo con i tuoi amici? A te non costa nulla, ma per noi è davvero tanto: ci permetterà infatti di crescere e di continuare ad offrirti contenuti di qualità!

 

Un non-editoriale per spiegare quali sono i motivi che ci hanno portato a pensare a dei cambiamenti netti per quanto riguarda la rubrica che tiene impegnate tutte le nostre domeniche, che ci fa emozionare, arrabbiare, discutere, e qualche volta litigare. Ma che ci permette di conoscerci a fondo, permette a tutti noi di metterci in discussione, grazie allo strumento potentissimo della parola. Ed è solamente grazie alla vostra fiducia ed al vostro sostegno se in questi mesi abbiamo potuto provare, sperimentare, osare: abbiamo conosciuto aziende italiane leader nell’innovazione, testato device, promosso idee e progetti innovativi.

[showad block=4]

 

Panta rei“. “Tutto scorre“, affermava il greco Eraclito: ogni cosa è destinata a mutare, nulla rimane la medesima per sempre. È dunque arrivato il momento di cambiare: e lo vogliamo fare nel miglior modo possibile che conosciamo. In circa un anno siamo entrati nel pressoché infinito mondo dei blog di tecnologia, riuscendo a strappare una fetta del “mercato” italiano, andando a conformare la nostra propria identità. Un’identità seria, adulta, ma che sa e vuole farsi prendere in giro. Perché è questa la bellezza della nostra comunità: siamo tutti amici, siamo tutti lettori, siamo tutti appassionati; discutiamo tutti i giorni, ma alla fine della giornata siamo più legati di prima. Cosa centra questo discorso con i cambiamenti?

Siete voi i nostri primi amici, ed è per questo che vogliamo aumentare il livello di “democrazia”, vogliamo rendervi maggiormente partecipi nella scelta e nella decisione dell’argomento dell’editoriale, in modo da essere sicuri che sia sempre di vostro gradimento.
ragazzoge2
Voi direte: “Sono svogliati!”. Ebbene sì!
Incalzerete con: “Non hanno più idee!”. Meh.

La verità è che siamo realmente convinti che aumentare la vostra capacità decisionale possa giovare a tutti: in primis a voi lettori, che potrete sbizzarrirvi suggerendoci le vostre idee per i futuri editoriali, ed in secondo luogo ci aiuterete nel processo decisionale. Dunque, riassumendo, ecco come sarà strutturato il prossimo editoriale: rimarrà intatta la classica vignetta satirica (ed irriverente), ed il sondaggio servirà ad esprimere la vostra opinione; resterà la tipica impronta sarcastica (per quanto possibile!) che ci ha da sempre contraddistinti.

Nello scorso editoriale vi abbiamo chiesto quale fosse il vostro pensiero riguardo l’utilizzo degli smart-device come strumento per l’apprendimento scolastico: quasi la metà di voi ha risposto in modo positivo, aggiungendo però che la “colpa” del mancato upgrade del sistema scolastico risiede negli studenti stessi, e nella loro poca maturità.

[socialpoll id=”2310860"]

Oggi vogliamo iniziare alla grande il nuovo appuntamento de “La domenica di GE”, chiedendo direttamente a voi l’argomento e la tipologia dell’editoriale della prossima settimana: troverete tre opzioni. E se nessuna di questa vi aggrada? Potete lasciare un commento, ma.. ATTENZIONE!

IL SONDAGGIO INIZIERÀ domenica E FINIRÀ alle ore 21.00 del mercoledì.

Sperando questa nuova “piega” de La domenica di GE sia di vostro gradimento e che venga sostenuta, vi lasciamo con il nuovo sondaggio di questa settimana: AL VIA I VOTI!  😀

[s[socialpoll id=”2312471"]p>

ragazzoge7
L’uomo GE ha detto si!

E, per concludere, ricordate:

Tutti i grandi cambiamenti sono semplici.
(eZRA POUND)

Apprezzate la nuova modalità che abbiamo adottato? Ci sono altre parti decisionali delle quali vorreste far parte? Fatecelo sapere con un commento, e non dimenticatevi di condividere questo articolo con i vostri amici e di lasciare un “mi piace” sui nostri social network: FacebookTwitterGoogle+ e TSU!

Stay pure, grow the Google Experience!

Sbanfio

Sbanfio
24 anni, parmigiano, studente di Scienze Politiche. Amo tutto ciò che è tecnologico e futuristico: Google ed i suoi progetti, Linux ed il suo formidabile kernel, gli OS "minori", ed infine i giovani che credono nei loro progetti e nel crowdfunding. Blogger, ma non solo: mi occupo anche delle questioni (più o meno) tecniche, di developing e di modding.