Home Ge In evidenza Nexus 6P e 5X: “ok, il prezzo NON è giusto!”

[EDITORIALE]Nexus 6P e 5X: “ok, il prezzo NON è giusto!”

0

Carissimi Amici e Amiche, benvenuti al consueto emozionante appuntamento domenicale: la Domenica di GE!

Se la scorsa settimana avevamo fatto le nostre ultime considerazioni sui nuovi dispositivi Google, basandoci sugli ultimi rumour, speculazioni e ipotesi, oggi faremo l’esatto contrario: Nexus 6P e Nexus 5X sono realtà, e possiamo quindi avviarci a commentarli sotto la chiara luce del sole.

Partiamo dall’evento Google. Ho letto in questi giorni i pareri di molti blogger e opinionisti (italiani e non) che si dicevano molto delusi dall’evento di quest’anno: il fatto che fosse praticamente tutto già trapelato, la mancanza di un effetto “wow” da parte di Marshmallow, al contrario di quanto Lollipop era stato in grado di fare, il fatto che i vari “presentatori” dovessero leggere praticamente tutto dal gobbo invece di parlare liberamente…a molti tutto questo non è piaciuto molto.

C’è però un piccolo appunto da fare. Bisogna ricordare prima di tutto che, se seguiamo questo mondo lo facciamo per passione. Voi lettori seguite i vari blog perché siete appassionati di questo genere di prodotti, e noi blogger ci prendiamo questo impegno per lo stesso motivo.
A quanto pare non è per tutti così. È vero, i presentatori leggevano dal gobbo, è vero, di Nexus 6P e 5X si sapeva quasi tutto, ma questo non ha inciso su quanto io mi sia goduto l’evento, al pari di un appassionato di calcio che guardi la finale di Champion’s League o di uno di motori che guardi con amore gli ultimi modelli di auto o moto. Ognuno di noi ha passioni per qualcosa, e vedere così tanti blogger (il cui parere è sicuramente più autorevole del mio) lamentarsi e dirsi delusi, mi fa pensare che in tanti questa passione l’hanno persa.

Ma finiamo qui il momento riflessione e passiamo al succosissimo succo dell’evento del 29 settembre scorso: i due Nuovi Nexus.

[showad block=9]

Come abbiamo già detto, è praticamente tutto confermato. Display da 5.2” e 5.7”, LCD per il 5X e Amoled per 6P, corpo in plastica per uno, alluminio per l’altro, sensore di impronte and so on.

Confermate (sigh) anche tutte le preannunciate mancanze: su tutte la ricarica wireless, ma mettiamoci anche la mancanza di uno stabilizzatore ottico d’immagine (mancanza già giustificata da Google).
La conferenza è stata quindi povera di sorprese? Certo che no! Google ci ha tenuto a farci sapere che, mentre le versioni “base” di Nexus 5X e 6P costeranno, rispettivamente, 379 e 499 dollari (prezzi più che buoni, specialmente nel caso di 6P), in Europa li pagheremo 479 e 699 euro.

nexus-5x-colori

A questi prezzi, possiamo dire che Nexus 5X è quantomeno sconsigliato (con quasi 500€ si prendono terminali sulla carta molto migliori) mentre 6P rimane ancora in una fascia di prezzo “giusta”, ma perde sicuramente quell’appeal che i 499$ gli garantivano.
Google, LG e Huawei si sono giustificate, spiegando che i prezzi maggiorati non dipendono da loro, ma dalla tassazione selvaggia che la UE e i singoli stati ci impongono (e come dargli torto),
ma è anche vero che questo è il primo caso di una differenza di prezzo così elevata, e non si spiega come facciano invece gli altri produttori a garantire un prezzo perlomeno simile tra USA e UE.
Aggiungiamoci poi che negli Stati Uniti è possibile sottoscrivere anche un abbonamento a Project Fi, il servizio di rete Google, che garantisce un’ottima copertura di rete praticamente ovunque (negli USA!) e avere anche un Nexus 6P pagandolo 20$ al mese…beh, diciamo che i nostri prezzi non sono proprio appetibili.

ripnexus5c

Nonostante i deludentissimi prezzi, mi sento di dire che i nuovi Nexus non sono una delusione.
Ok, 5X in realtà non mi fa impazzire: il design un po’ meh, gli inspiegabili 2 GB di RAM, e lo schermo “piccolo” (si, per chi non lo avesse ancora capito, sono un fan dei padelloni) non me lo fanno sembrare molto interessante.
Nexus 6P, al contrario, lo è molto. Finalmente abbiamo un Nexus che, oltre ad avere aggiornamenti veloci ed essere sempre fluido (prerogative da sempre della serie Nexus), riesce a garantire anche un buon (ottimo?) comparto fotografico, strizza l’occhio agli amanti dei materiali nobili e a chi predilige un design ricercato, e aggiunge a tutto questo un comparto hardware da sballo.

Nexus 6P 3Si, Nexus 6P è un iPhone con Android Stock. Anche nel prezzo (europeo).

E no, paragonarlo ad un iPhone non è un’offesa, è un complimento: questo potrebbe essere il primo Nexus ad essere veramente un serio competitor dello smartphone Apple per il lato multimediale (per gli altri lo supera abbondantemente :P).

E si, io ho scelto 6P.

Voi lettori, appassionati per definizione di questo argomento, che cosa scegliereste? Nexus 5X o Nexus 6P? #meglioMotoG? Che cosa vi ha colpito maggiormente dell’evento Google? Rispondete al sondaggio e dite la vostra nei commenti!
Buona Domenica!

La scorsa settimana vi avevamo chiesto se avreste comprato i nuovi Nexus: la maggior parte di voi si è dimostrata previdente, mettendo le mani avanti e dicendo che molto sarebbe dipeso dal prezzo.

[socialpoll id=”2297222″]

Passiamo ora al sondaggio odierno: cosa vi ha più colpito dell’evento Google?

[socialpoll id=”2298795″]

Alessandro Beldi

Alessandro Beldi
Studente in giornalismo, appassionato da sempre di tecnologia. Possiedo un Nexus 5 che smanetto da mattino a sera. Ho anche una grande passione per Tolkien e i fantasy in generale! :D