Home Android Android M: Runtime Permission e Now on Tap

Android M: Runtime Permission e Now on Tap

0

Android M in versione stabile è ufficiale: abbiamo atteso alcuni mesi assistendo alle verie modifiche apportate da Google nel corso delle settimane. Dopo ben 3 Developer Preview ecco che ci vengono illustrate le novità più importanti da un punto di vista funzionale introdotte in quello che possiamo considerare un prodotto finito.

[showad block=5]

Si parla di Now on Tap, sulla bocca di tutti gli appassionati negli ultimi tempi, altro non è che non modo deferente di utilizzare il noto assistente della casa Californiana. Lo swipe dal basso verso l’alto in precedenza richiamava la lista di schede contenenti il meteo e altre informazioni che il nostro assistente reputava più utile per noi in quel determinato luogo o periodo. Da questa versione in poi la gestures ci consentirà di aprire una scheda nella scheda e che quindi si adatta al contenuto riprodotto nel display dello smartphone in quel momento fornendo informazioni a tema.

Se l’articolo ti è stato utile, che ne dici di condividerlo con i tuoi amici? A te non costa nulla ma per noi è tanto. Ci permetterà di crescere e continuare a offrirti contenuti di qualità.

Runtime Permission: visto anche nell’ultima developer preview riguarda i permessi di cui ogni applicazione ha bisogno per un corretto funzionamento. All’apertura dell’app di nostro interesse vedremo comparire un semplice popup, che ci chiederà di concederne il permesso all’utilizzo di alcuni file personali. Esempio: utilizzando Google Hangout ci verrà chiesto se vorremo concedere l’utilizzo del microfono.

[LIVE BLOG] Evento Google 29 settembre 2015

Stefano Cau

Stefano Cau
Ex studente della facoltà di Informatica e Comunicazione Digitale ed appassionato da sempre al mondo della telefonia, in particolare Android ma non disdegno gli altri OS. Seguo le news 24h su 24 per restare sempre aggiornato e perchè è bene ricordarsi che "il mondo dell'informazione non dorme neanche la notte".